Nasce il sindacato degli animali

Nasce il Sindacato degli Animali di AIDAA, il primo sindacato di tutela degli animali promosso dall’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente a livello europeo; due gli scopi della nuova branca organizzativa di AIDAA: il primo, tutelare e proteggere gli animali da lavoro e da reddito promuovendo attraverso la collaborazione delle organizzazioni di tutela affettiva di questi animali nuovi diritti che permettano di arrivare a un utilizzo sempre più razionale degli animali da lavoro e da reddito, in particolare in questo primo settore ci impegneremo da subito per la realizzazione di una carta dei diritti degli equidi da lavoro (cavalli, asini e muli) e per un miglioramento generale delle linee di gestione e mantenimento di tutti gli altri animali da reddito. Il secondo obiettivo che si prefigge il Sindacato degli Animali è la tutela primaria e la promozione e il riconoscimento dello status di animali di affezione (al pari di cane e gatto) di altre specie, in particolare da subito il nostro impegno sarà rivolto al riconoscimento quali animali di affezione dei cavalli, di cui facciamo nostra la battaglia contro la macellazione, dei conigli e degli altri piccoli animali di affezione (criceti, furetti, volatili non esotici, etc.).

L’obiettivo è quello di arrivare ad avere figure professionalmente valide a livello regionale, e per questo motivo ricerchiamo avvocati, veterinari ed esperti etologi volontari che ci possano affiancare nella battaglia per la promozione dei diritti degli animali a livello globale.

"Il nostro primo obiettivo è quello di migliorare le condizioni di vita di tutti gli animali e non solo di quelli di affezione – ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale AIDAA –; per questo motivo apriamo questa nuova branca di attività di AIDAA. L’idea è  molto semplice: da una parte si tratta di promuovere nuove specie di animali di affezione arrivando per quanto riguarda i conigli e i cavalli al divieto di macellazione. Mentre per quanto riguarda le altre specie e razze il nostro obiettivo è quello di migliorare le condizioni di vita ed inserire alcuni singoli diritti anche a favore degli animali da lavoro, partendo dal riconoscimento de-facto dello status attuale fino ad arrivare ad una sempre maggior cultura e promozione della tutela e del diritto alla vita anche degli animali”.

Fonte: AIDAA - 4 Gennaio 2010



Segnala questo articolo sui Social Networks
Google! Facebook! Twitter!

Una storia di cuore

Pubblicità progresso