Canada: animali salvati dalla vivisezione

Un'altra vittoria dell'associazione PCRM nella campagna contro l'uso di animali nei corsi di ATLS.

Il 2010 si preannuncia come anno vincente per la campagna del PCRM che ha lo scopo di porre fine all'uso di animali nei corsi di Advanced Trauma Life Support - ATLS. Il mese scorso, la Queen University di Kingston (Ontario, Canada) ha annunciato che non usera' piu' maiali vivi nei suoi corsi di addestramento sulla gestione dei traumi. Grazie al lavoro del PCRM, l'universita' usera' invece il simulatore TraumaMan.

Come molte altre vittorie del PCRM in questa campagna, anche questa e' stata ottenuta grazie a un approccio combinato. Mentre il cardiologo del PCRM, il dott. John J. Pippin, discuteva con il direttore del corso, l'avvocato del PCRM Mark Kennedy cercava di ottenere l'accesso ai dati dell'universita' tramite la legge Freedom of Information and Protection of Privacy. Entrambi questi fattori, uniti a un grande interesse dei media per la vicenda, hanno contribuito alla decisione della scuola di sostituire l'uso degli animali con il simulatore TraumaMan.

Quest'ultima vittoria in Canada ne segue varie altre ottenute nel 2009. Lo scorso anno, il PCRM ha convinto il Sunnybrook Health Sciences Centre e l'Universita' di Medicina di Saskatchewan a mettere fine all'uso di maiali vivi nei corsi ATLS e usare il sistema TraumaMan. Questa decisione ha avuto grande diffusione sui media in tutto il paese.

I corsi di ATLS consistono in interventi chirurgici su animali vivi anestetizzati: vengono inseriti una cannula e un ago nelle cavita' del torace, e vengono tagliati i tessuti fino alla gola. Dopo il corso, gli animali vengono uccisi. Gli animali subiscono inoltre il trauma della prigionia, trasporto e preparazione per l'intervento.

Ad oggi il 95% delle strutture che offrono corsi ATLS in USA e Canada usano simulatori di pazienti umani. Ma alcuni corsi, come quelli del Baystate Medical Center di Springfield, Massachussets, continuano a usare animali.

Lo scorso autunno il PCRM ha inoltrato un reclamo formale contro la Baystate e ha lanciato una campagna pubblica che chiede di porre fine a questa pratica cruenta. Potete dare una mano compilando questa petizione on-line, che chiede di sostituire l'uso di animali in tutti i corsi ATLS con metodi validati senza animali.

La situazione in Italia

In Italia, nel corso del 2009 AgireOra Network e I-CARE hanno portato avanti una battaglia contro l'utilizzo di animali nei corsi ATLS per medici e altri operatori sanitari organizzati da Assitrauma. Dopo oltre un anno, e' stata ottenuta una vittoria importante. Dapprima, in Piemonte e in Toscana i rispettivi responsabili della regione in questo settore hanno preso l'impegno, puntualmente applicato, di vietare l'uso di animali per il training di medici, infermieri, ecc. Infine, nel settembre 2009 abbiamo ottenuto la capitolazione finale di Assitrauma, che in una comunicazione inviata via fax afferma: "Si conferma che la Stazione Chirirgica nell'ambito dei corsi ATLS programmati dalla Assitrauma Onlus in Italia continerà ad essere effettuata utilizzando simulatori non animali (manichini)".

Anche qui, dunque, una campagna come quella del PCRM sta andando avanti, con l'intento di fermare l'utilizzo di animali in tutto il settore della didattica e training.

Fonte: PCRM, Victory! Pigs Saved in Canada,



Segnala questo articolo sui Social Networks
Google! Facebook! Twitter!

Una storia di cuore

Pubblicità progresso