Presto circhi senza animali in UK

Presa di posizione del Governo britannico contro l'uso di animali nei circhi.

Da Animal Defenders International arriva la bellissima notizia della decisione del DEFRA, il Dipartimento per l'ambiente, l'alimentazione e l'agricoltura del Regno Unito di vietare l'uso di animali selvatici nei circhi.

Dal 21 dicembre 2009 al 15 marzo 2010 è rimasto a disposizione del pubblico britannico, ma non solo, un questionario del DEFRA relativo all'utilizzo di animali nei circhi. Il questionario, formato da molte domande, voleva determinare l'orientamento del pubblico relativamente a questa "attività".

Delle 10.576 risposte ricevute:

- il 94,5% ritiene che la miglior opzione per avere migliori standard di benessere per gli animali sia quella di vietare l'uso di animali selvatici nei circhi.

- Il 95,5% ritiene che non ci sia alcuna specie di animali selvatici per cui sia accettabile l'uso nei circhi viaggianti.

- Il 96% ritiene che ai circhi debba essere proibito acquisire altri animali selvatici.

ADI ha portato avanti senza sosta la sua campagna per il divieto di utilizzo di animali selvatici nei circhi viaggianti fin dalla sua prima investigazione del 1992 e il lancio della campagna "Stop alla sofferenza nei circhi". Sono passati 18 anni, e ora ADI ha raggiunto una pietra miliare nel cammino verso un divieto totale di uso di animali grazie all'imponente sostegno del pubblico e all'impegno del Ministro Jim Fitzpatrick del DEFRA.

Il Ministro ha dichiarato: "Abbiamo concluso qualche tempo fa che siamo decisi a vietare gli animali slevatici nei circhi viaggianti, sulla base del risultato della consultazione pubblica. Con le prove di cui siamo in possesso, riteniamo inappropriato utilizzare animali selvatici per eseguire esercizi nei circhi... affermiamo in modo molto chiaro, come governo laburista, che emaneremo una legge contro l'uso di animali selvatici nei circhi... ADI ha svolto la sua azione di lobby su questo tema per molto tempo. Spero che questa sia una notizia gradita, noi certamente pensiamo che lo sia."

Nel 1998 ADI ha lanciato la più completa investigazione mai pubblicata sull'uso di animali nei circhi, e ha ottenuto la prima condanna per crudeltà sugli animali per Mary Chipperfield, suo marito Roger Cawley e il loro addestratore di elefanti. Da allora, ADI ha inviato molti investigatori nei circhi del Regno Unito, in Europa, Sud America e USA.

Nel 2009, a causa dell'inazione del governo, il Great British Circus ha importato tre elefanti dalla Germania. Una investigazione di ADI ha permesso di pubblicare delle riprese video girate di nascosto che mostravano la sofferenza degli elefanti e le bastonate loro inferte dagli addestratori e inservienti. Questo video ha ricevuto una larghissima diffusione sui media, e il governo ha in seguito annunciato la consultazione pubblica.

Il direttore di ADI, Jan Creamer, dichiara: "ADI accoglie con piacere l'impegno pubblico del Ministro Fitzpatrick. Speriamo che questo divieto sia messo in atto senza ulteriori indugi. Sono compiaciuto della risposta del pubblico inglese a questa consultazione e il suo sostegno al divieto."

Fonte: AgireOra - ADI, DEFRA backs ban on wild animals in circuses following public consultation and ADI campaign, 26 marzo 2010



Segnala questo articolo sui Social Networks
Google! Facebook! Twitter!

Una storia di cuore

Pubblicità progresso