Ritrovata Ramba: soddisfazione dei volontari APAS

fiamma_home.jpgSan Marino, 19 Agosto 2010 - La diffusione ininterrotta dell’appello, l’affissione di foto con i riferimenti telefonici, l’annuncio sul sito APAS, ma soprattutto l’amore per gli animali e la speranza hanno dato i risultati sperati! Nella mattinata di Mercoledì 18 agosto alle ore 12 circa, “la cagnona”  RAMBA è stata ritrovata nella campagna nei pressi del cimitero di Faetano (RSM), luogo in cui già un paio di settimane fa era stata avvistata da alcuni residenti. Allora le ricerche diurne e notturne non avevano dato frutti, evidentemente il cane usciva allo scoperto di notte, rendendo il suo avvistamento più difficile per tentarne il recupero. Ma RAMBA ce l’ha fatta, dimostrando che all’occorrenza i cani, soprattutto nelle campagne possono trovare il modo di sopravvivere mettendo a frutto l’istinto dei loro antenati selvatici.

Avvistata da alcuni volontari dell’APAS, appostati in zona, la cagnona si è fatta letteralmente recuperare da una volontaria-addetta del Rifugio, con la quale aveva più familiarità, correndole incontro, quindi docilmente si è lasciata caricare sul furgone e trasferire al Rifugio, dove poi è stata vista dal veterinario, che l’ha trovata in buone condizioni. Riflettendo, Ramba da Lesignano, zona in cui è sfuggita alla guardia cinofila, si è spostata in direzione del canile, all’interno della campagna di Piandavello, Montepulito, Faetano, evitando prudentemente la strada, dove avrebbe rischiato di essere investita; non solo, ha frequentato i fossi per trovare acqua, la macchia fitta per sfuggire alla calura di luglio e ha saputo alimentarsi come poteva.

Di certo, non disdegna il cibo dei gatti, infatti con certezza quasi assoluta possiamo affermare che a nostra insaputa frequentava la colonia felina di Montepulito, dove ogni giorno alcuni volontari APAS portano cibo e cure ad alcuni gatti randagi, dal momento che i dispenser risultavano sempre rovesciati! Chi poteva immaginare che si trattasse di lei!? RAMBA è salva e ha saputo rispondere alle nostre speranze con la voglia di vivere e ritrovare i suoi cuccioli rimasti al canile, verso i quali stava tentando di ritornare, purtroppo senza riuscirvi.

Ora cuccioli e mamma hanno già trovato casa e tanto amore! Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno contribuito al suo ritrovamento, divulgando l’appello e la foto e soprattutto segnalando la sua presenza nei vari luoghi
.


Segnala questo articolo sui Social Networks
Google! Facebook! Twitter!

Una storia di cuore

Pubblicità progresso