USA: Un database dei maltrattatori

Per la prima volta approvato il 'registro dei maltrattatori di animali' in una contea degli USA.

La Suffolk County, nella parte orientale di Long Island, New York, la scorsa settimana ha creato il primo registro dei maltrattatori di animali, che obbliga chi è riconosciuto colpevole di crudeltà sugli animali a registrarsi, pena la prigione e multe salate; la notizia è divulgata da Huntington Patch.

Le persone condannate per reati di maltrattamento sugli animali nella Suffolk Country dovranno rimanere sul registro per cinque anni. I loro nomi, indirizzi e fotografie saranno diffusi online, nel primo database del genere della nazione.

Un database simile a quello della Legge Megan

Come la legge Megan, che è destinata a impedire che gli stupratori colpiscano di nuovo, anche questa è stata creata per impedire che i maltrattatori di animali compiano ulteriori crudeltà.

La norma prevede che i maggiorenni riconosciuti colpevoli di crudeltà sugli animali debbano fornire tutti i propri dati al registro entro 5 giorni dall'uscita dal carcere o 5 giorni dal verdetto di colpevolezza. I condannati devono inoltre aggiornare annualmente le informazioni sul registro e pagare una tassa di registrazione di 50 dollari. Chi omette di registrarsi o di pagare la tassa può essere sottoposto ad una multa di 1000 dollari e/o un anno i carcere.

362 animali maltrattati nella sola Suffolk County

Dietro questa legge c'è l'alto numero di recenti casi di maltrattamenti su animali, compreso quello di Sharon McDonough, una donna del posto che lo scorso anno venne accusata di aver costretto i propri figli a guardarla mentre torturava e uccideva gattini e cani a decine, prima di seppellirli nel cortile di casa. Da gennaio a ottobre 2010, nella Suffolk County 17 persone sono state denunciate per reati di crudeltà sugli animali, e si contano maltrattamenti su 362 animali da compagnia, un numero orribilmente alto.

Si prevede che il presidente della contea, Steve Levy, firmerà a breve la nuova legge, e da quel momento dovranno passare sei mesi di riesame prima che possa diventare operativa.

La prima legislazione di questo tipo

La IR-1879 è la prima legge di questo tipo approvata negli USA. In altri luoghi si è provato a farlo, senza riuscirci: all'inizio dell'anno i legislatori della California hanno bocciato un progetto di legge che avrebbe istituito un registro simile, e, nel 2008, il Senato del Tennessee approvò una norma simile, che però è rimasta lettera morta presso il Parlamento.

Gli attivisti per la difesa degli animali sono naturalmente entusiasti di questa legge, e sperano che possa ispirare altre amministrazioni in tutta la nazione, proprio come si sono moltiplicati, negli ultimi dieci anni, i registri della Legge Megan per i molestatori di bambini.

Un legame tra i maltrattamenti sugli animali e la violenza domestica?

Qualcuno ritiene che questa mossa possa servire anche a ridurre la violenza sugli esseri umani. "Sappiamo che c'è una correlazione molto stretta tra i maltrattamenti sugli animali e la violenza domestica – ha detto il legislatore della Suffolk County Jon Cooper, che ha presentato la legge -. Quasi tutti i serial killer iniziano torturando gli animali, così, in un certo senso, finiremo per proteggere anche la vita delle persone".

Da: AgireOra

Fonte:
Care2, Nation's First Animal Abuser Registry Approved In Suffolk County, 16 ottobre 2010

Traduzione a cura di Teresa Sassani



Segnala questo articolo sui Social Networks
Google! Facebook! Twitter!

Una storia di cuore

Pubblicità progresso