A San Marino nasce il Comitato di Coordinamento per la Tutela dell’Ambiente e della Fauna


Nella serata del 9 novembre diverse Associazioni  di volontariato,  nonché  alcuni singoli cittadini, si sono riuniti per esaminare la questione riguardantie il Decreto Delegato del 15 ottobre 2010 n.166 sulla caccia al cinghiale, viste anche le numerose segnalazioni da parte dei propri associati allarmati dalle improvvise braccate e che non hanno mancato di sottolinearne la pericolosità, l’inutilità e lo sconcerto per la mancanza di una doverosa preventiva informazione ai cittadini di tale attività.

Non intendendo rispondere al violento rancore esposto dall’Asca (quali “paladini della natura”accusano di terrorismo, con non poca incoerenza, la parte priva di fucile) tuttavia si informa la cittadinanza che le Associazioni riunite non intendono soprassedere alla situazione ed anzi hanno deciso di unirsi costituendo il Comitato di Coordinamento per la Tutela dell’Ambiente e della Fauna, per intervenire in maniera più incisiva su questa ed altre problematiche di tipo naturalistico, faunistico e riguardanti la salute.

A breve il Comitato renderà pubbliche le iniziative scaturite dagli incontri effettuati, perciò si invitatno altre  Associazioni interessate o anche singoli cittadini di contattarci le sottoelencate associazioni per portare le proprie testimonianze ed il proprio contributo.

Ecco le Associazioni che attualmente compngono il Comitato e a cui potersi rivolgersi:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Segnala questo articolo sui Social Networks
Google! Facebook! Twitter!

Una storia di cuore

Pubblicità progresso