Fuori dalla gabbia, la rivoluzione degli animali replica al Teatro Concordia di Borgo Maggiore Sabato 16 Aprile ore 21,00

locandina-apas_16-aprile_web.jpg

Le associazioni e le scuole che fossero interessate, possono richiedere il DVD scrivendo a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


L\'Adobe Flash Player non installato o piu vecchio della versione 9.0.115!


San Marino, 14 Aprile 2011 - Torna sabato prossimo lo spettacolo teatrale“Fuori dalla gabbia” e la "Rivoluzione degli Animali", presso il teatro Concordia di Borgo Maggiore, realizzato dal Teatro della Clavicola Produzioni, in collaborazione con l’Associazione Sammarinese Protezione Animali. L’autore e regista Michele Pazzini, parla ai più piccoli di diversi argomenti che riguardano l’uomo e gli animali: l’adozione, l’abbandono, la realtà del circo, le pellicce, la sperimentazione animale, gli allevamenti intensivi, i diritti e le leggi che tutelano tutti gli animali.

Attraverso questi temi, che vengono approfonditi tramite svariati racconti, alcuni esilaranti, altri un po’ più drammatici, lo spettatore viene guidato alla scoperta e riflessione dei diritti degli animali e impara ad osservare le cose da un altro punto di vista: quello degli animali. La rappresentazione è stata recentemente arricchita di una ulteriore tematica, riguardante l’aberrazione degli allevamenti intensivi.

In scena con Costantina Busignani e Mauro De Pasquale (curatore anche di tutti i video e i commenti sonori dello spettacolo), Pazzini si dice soddisfatto del suo nuovo lavoro teatrale: “Oltre a divertire e far riflettere su argomenti che spesso si danno per scontato - perché gli abusi che compiamo sugli animali vengono considerati da tutti come qualcosa di ovvio e di “normale” - sono fiero di questo lavoro in quanto opera educativa; lo spettatore non esce dal teatro a mani vuote, avrà di sicuro argomentazioni su cui discutere, e il pubblico per il quale è nato questo spettacolo, i giovanissimi allievi delle scuole, potranno utilizzare i temi trattati per ulteriori approfondimenti e ricerche in classe con le proprie insegnanti”.

Argomenti come la vivisezione, l’uccisione degli animali per la produzione di pelli e pellicce non sono argomenti facili da trattare e raccontare a un pubblico di minori, proprio per la crudeltà e la violenza che viene esercitata sugli animali. “Siamo riusciti a mettere insieme idee e modi di raccontare differenti storie”, racconta Pazzini, “che non risultano forti per i bambini e i ragazzi. Il nostro scopo non è quello di creare uno shock nel pubblico con effetti o immagini crudeli, quel che interessa allo spettacolo è far capire che sperimentazioni e pellicce non sono giuste perché compromettono la vita di altri esseri viventi, che ci sono soluzioni alternative come i prodotti non testati sugli animali e una varietà infinita di tessuti naturali o sintetici”.

In sostanza, il messaggio principale di “Fuori dalla gabbia” è che compiere abusi e violenze su un animale è un crimine e che questi atteggiamenti sono perseguibili dalla legge, quindi è necessario parlarne. Un piccolo ma significativo evento è rappresentato dai ragazzi del laboratorio teatrale Piccolo Teatro del Sogno de La Città di Oz del Servizio Minori – ISS, che sotto la guida degli educatori Elena Malpeli e Michele Pazzini, apriranno la serata con un breve atto unico. Saranno infatti proprio Daniela, Elisa, Chiara, Ruggero, Egle, Simone, Alexander, Giulia, Elena, Thomas, Irene e Kimmy a mettere in scena La Rivoluzione degli animali, una storia fantastica in cui una ragazza scopre di possedere la qualità di parlare con gli animali e improvvisamente rimane coinvolta in una incredibile vicenda: la rivoluzione degli animali.



Segnala questo articolo sui Social Networks
Google! Facebook! Twitter!

Una storia di cuore

Pubblicità progresso