Perché ci interessiamo di animali

 

 

Di: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

- ci interessiamo di animali perché non si tratta di difendere una sparuta minoranza di esseri senzienti ma miliardi di creature da millenni brutalizzate in vario modo da una minima parte della creazione agguerrita e crudele;


perché non si tratta di lottare per ottenere una riduzione delle ore lavorative o di avere un aumento di salario, ma per fermare il massacro sistematico di proporzioni apocalittiche nei confronti del 99,9% della creazione (1600 anime AL SECONDO);

 

ci interessiamo di animali perché c’è già un esercito sconfinato di persone che si interessa a tutto campo a favore degli umani;

 

perché gli animali non hanno voce per gridare al mondo il loro dolore, l’ingiustizia che subiscono;

 

perché gli esseri umani possono in qualche modo comprendere il motivo della loro sofferenza, ma l’animale non sa giustificarne le cause del suo dolore e della sua condanna alla tortura o alla morte;

 

perché sacrificandoli sull’altare della vivisezione si dà al mondo una medicina intrisa di sangue e si impedisce alla vera medicina di avanzare;

 

perché se l’essere umano qualche volta è innocente l’animale lo è sempre;

 

perché violentando gli animali si rende peggiore l’animo umano e lo si abitua a convivere secondo la legge del dominio del forte sul debole;

 

perché significa difendere una razza schiava e senza diritti, senza sindacati, senza avvocati e santi in paradiso in balia di una razza tirannica e crudele.

 

Gli animali non hanno che noi, per questo ci interessiamo di animali.



Associazione Vegetariana Animalista

www.vegetariani-roma.it; www.universalismo.it; www.medicinanaturale.biz


Segnala questo articolo sui Social Networks
Google! Facebook! Twitter!

Una storia di cuore

Pubblicità progresso