Un corpo di guardie zoofile volontarie


Le guardie zoofile volontarie in caso di reato in materia di protezione e benessere degli animali potranno intervenire, evitando che questo venga portato a conseguenze ulteriori, informando altresì l’autorità giudiziaria. In caso di animali detenuti in condizioni incompatibili con la propria natura, o bisognosi di cure veterinarie immediate, in stato di sofferenza o addirittura in pericolo di vita, le guardie giurate potranno provvedere al prelievo coatto degli stessi.

P
otranno inoltre comminare sanzioni laddove sussistano infrazioni alle norme in materia di tutela e benessere animale. Le competenze delle guardie zoofile non consistono nella sola individuazione di illeciti amministrativi e penali ma anche nella promozione e educazione ad un sano senso di zoofilia, intesi come civile rispetto degli animali e corretto rapporto fra uomo e gli stessi. Nella Proposta di Legge è prevista altresì la facoltà per l’APAS di costituirsi parte civile nei procedimenti penali, aventi ad oggetto ipotesi di maltrattamento di animali, così come già stabilito dalla locale giurisprudenza penale.