La storia della piccola Quasi

San Marino, 25 Maggio 2010 - Questa tenerissima storia, parla di crudeltà, di ignoranza, ma anche di coraggop e amore. "Quasi E’ UN CANE. NON è un maiale, NON è un cinghiale, nè una iena, un diavolo della tazmania, un cammello, una cavalletta, un topo o altro. E’ UN CANE. cominciano a darmi sui nervi i commenti “sembra proprio un…”, visto che i bambini piccoli quando la vedono dicono immediatamente “bello cane” (mostrando di saperne molto più della maggior parte degli adulti, a quanto pare). Lo so che magari si cerca di essere simpatici, ma credetemi, appena conoscerete la storia di questa creatura vi renderete conto che queste battute non sono per niente simpatiche. Quasi è vissuta in una gabbietta per le galline (alta e corta), ed è quindi deforme proprio per questo. Il risultato è che ha una scoliosi gravissima (con DUE gobbe), il bacino storto, le zampe davanti più corte di quelle dietro, e quella posteriore destra più corta della sinistra. Le sue vertebre cervicali non si sono sviluppate, e quindi non può muovere il collo in nessuna direzione. Le è stata perfino tagliata la coda, tanto perchè il resto non bastava. >>> Leggi tutta la storia