SOS fauna selvatica

San Marino 8 Febbraio 2011 - La neve e il freddo stanno mettendo a dura prova la sopravvivenza di tanti animali domestici e selvativi. Però, mentre i domestici possono contare sulle cure dell'uomo, i selvatiici, peraltro già provati dalla stagione venatoria appena conclusasi, con questo freddo e il manto nevoso non avranno grandi speranze di vita. E' importante che ognuno di noi si faccia carico nell'ambito delle prorprie possibilità, di sostentare la fauna selvatica con scorte di cibo. In particolare: semi (grano, riso, lino, girasole), frutta secca e/o disadratata tritata finemente, (evitare pane e prodotti da forno),  tutto questo da offrire agli uccelli. Per i caprioli va bene offrire fieno (si compra nei negozi per animali o nei consorzi) e appositi mangimi per ungulati, ai cinghiali, tuberi, pane e frutta. Cose sono gradite anche da istrici, tassi e volpi.